Contattaci: 059 839 74 31

L’importanza della rendita
catastale nell’Imu

La rendita catastale è molto importante per calcolare la tassa dell’Imu. Ma cos’è la rendita catastale? Scopriamolo insieme a CarpiCasa, agenzia immobiliare di Carpi in provincia di Modena.

 

Rendita catastale

Per rendita catastale si intende il valore di un immobile che andrà ad influire sul calcolo dell’Imu. Per determinare questo valore bisogna prendere in considerazione la dimensione dell’immobile e l’estimo.

La dimensione viene valutata facendo riferimento alla volumetria della casa, mentre l’estimo ossia il valore si decide prendendo in considerazione la tipologia della casa e la zona in cui è situata.

 

Visura catastale

La rendita catastale viene riportata in un documento compilato dalla Agenzia delle Entrate, chiamato visura catastale.

In questo documento sono presenti le informazioni specifiche di un immobile come la città in cui è situato, l’intestatario, la planimetria.

 

Come conoscere la rendita catastale

Per sapere con precisione la rendita catastale di un immobile bisogna individuare i dati catastali.

Questi ultimi comprendono: il comune, la sezione, il foglio, la particella e il subalterno.
Questi dati si possono acquisire tramite l’atto di compravendita dell’immobile.

 

Come viene calcolato l’Imu

Per calcolare l’Imu quindi bisognerà conoscere i dati della rendita catastale, il coefficiente dell’immobile e l’aliquota decisa dal Comune.

Quindi la formula per calcolare l’Imu sarà rendita catastale + 5% x coefficiente catastale.

Ovviamente alla base di questo calcolo dovrà esserci l’aliquota determinata dal Comune.

Condividi questa news